Comunicazioni

COVID-19: PRESTO UN BANDO SPECIFICO DI FONDARTIGIANATO

Il CdA di Fondartigianato ha stanziato primi 5 milioni di euro per la pubblicazione di un Invito a presentare Progetti di formazione continua per contrastare e superare gli effetti dell'emergenza sanitaria da Coronavirus.
L'Invito intende rispondere alle esigenze di formazione per le "comunità" aziendali che riprenderanno l'attività in sicurezza, attuando le misure di prevenzione da contagio da Covid19 del Protocollo promosso dal Governo tra le Parti Sociali, e che avranno bisogno di nuove o diverse competenze per riorganizzare il lavoro e i processi produttivi
Il testo del bando sarà pubblicato sul sito web di Fondartigianato: seguite le nostre news per tutti gli aggiornamenti.

Invito 1-2019 Linea 4 Progetti Multiregionali, nuove scadenze.

A causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e stanti le attuali misure restrittive, le scadenze della Linea 4 Progetti Multiregionali previste per il 4 ed il 14 maggio sono state posticipate rispettivamente al 4 luglio e 14 luglio 2020.


Roma, 17 Aprile 2020.

Formazione a distanza in periodo di emergenza sanitaria: indicazioni operative

A seguito di quanto già messo in atto da Fondartigianato quale risposta all'emergenza COVID, si conferma la possibilità di trasformare in attività formative a distanza con modalità sincrona le metodologie formative tradizionalmente utilizzate (Lezioni, conferenze, seminari, verifiche di apprendimento, coaching) laddove compatibili con i contenuti della formazione da erogare e funzionale agli obiettivi da conseguire, utilizzando sistemi/piattaforme che consentano la tracciatura degli utenti e delle connessioni.  
E' necessario per il Fondo avere una chiara evidenza delle connessioni/disconnessioni dei singoli utenti coinvolti e il loro riconoscimento, nonché dei tempi di connessione e della durata delle singole sessioni che devono essere riconducibili alle unità formative previste nel Progetto (cod. Progetto, numero del percorso, titolo o breve descrizione del contenuto). E' pertanto opportuno avere tracciati o report rilasciati dall’applicazione che si sceglie di utilizzare: questi ultimi accompagnati da autocertificazioni del docente (in assenza del registro cartaceo) e timesheet dei discenti.
Le suddette indicazioni rientrano nel quadro delle precisazioni fornite dall’ANPAL con l’ultima comunicazione sul tema avente ad oggetto “Attività formative finanziate dai Fondi interprofessionali: comunicazioni importanti sull’emergenza Coronavirus “COVID-19” - Ulteriori indicazioni”, peraltro in coerenza con  le ultime deroghe stabilite dalla conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

A livello operativo, per qualunque  progetto o altro strumento di formazione,  si richiede di informare preventivamente Fondartigianato via email (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) dell’intenzione di avviare la Formazione a distanza indicando il progetto (protocollo/codice), per quale percorso/edizione si utilizza   e per quali giornate e orari.
Per le sole linee progettuali che prevedono il calendario nel sistema informativo di Fondartigianato, si richiede di annotare nel campo note del calendario la modalità a distanza (FAD/ aule virtuali) ed eventualmente, per quelle piattaforme di formazione che lo rilasciano, il codice riunione.

EMERGENZA SANITARIA DA CORONAVIRUS COVID-19: DISPOSIZIONI URGENTI

1) PROROGATA LA SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA' FORMATIVE FINO AL 17 APRILE
In coerenza con le recenti disposizioni del Governo, si confermano le indicazioni fornite il 10 marzo scorso ai Titolari di Progetto e degli altri Strumenti di formazione finanziati da Fondartigianato: restano pertanto sospese tutte le attività formative, fatta salva la possibilità di ricorso alla formazione a distanza.
In via prudenziale, si ritiene dover prorogare la validità delle predette indicazioni fino al 17 aprile p.v.

2)  ACCESSO ALLA FORMAZIONE CONTINUA PER I LAVORATORI BENEFICIARI DI INTERVENTI DI SOSTEGNO AL REDDITO
In accompagnamento ai provvedimenti governativi a sostegno di tutti i soggetti che a vario titolo sono e saranno coinvolti in una inevitabile condizione di crisi economica e sociale, è consentito l’accesso ad interventi di formazione continua anche per i lavoratori destinatari delle varie tipologie di integrazione salariale prese in considerazione dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Coronavirus COVID-19.
Ovviamente, le modalità di accesso dovranno essere quelle compatibili con le misure restrittive e di distanziamento sociale progressivamente in vigore.
A fronte della grave difficoltà in cui versano le imprese, la disponibilità a realizzare comunque il Progetto appare motivo più che sufficiente per mantenere inalterato l'importo del contributo assegnato e, pertanto, per non richiedere rendicontazione per l'eventuale cofinanziamento indicato nel budget.
A tal fine, dovranno essere verificate le seguenti condizioni:
- richiesta di accesso allo strumento della cassa integrazione
- se il contributo è stato concesso in regime de minimis sarà sufficiente, all’atto della rendicontazione, che l’azienda beneficiaria richieda l’esenzione dalla rendicontazione del cofinanziamento; se il contributo è stato concesso in regime di aiuti esente, l’azienda beneficiaria dovrà richiedere la modifica del regime di aiuti e, all’atto della rendicontazione, l’esenzione dalla rendicontazione del cofinanziamento.
Con l'occasione, si precisa che va esclusa la possibilità di accedere la formazione continua in caso di fruizione “forzata” di ferie.
La formazione finanziata da Fondartigianato è da considerarsi di norma  durante l’orario di lavoro; diversamente, fuori dall’orario di lavoro, il verbale di condivisione dovrà prevedere meccanismi compensativi o remunerativi.
Nel caso in cui il lavoratore fosse a casa per ottemperare alle disposizioni indicate per emergenza Covid-19, ma si trovasse in ferie o stesse beneficiando di altri istituti di astensione dal lavoro (es. aspettativa, congedi, ecc.) non potrà essere coinvolto in percorsi formativi proprio per “l’incompatibilità” tra questi istituti ed il coinvolgimento in percorsi di formazione finanziata.
Nulla osta, invece, alla partecipazione ad iniziative formative a distanza se il lavoratore si trova in modalità di lavoro agile (Smart working).


Roma, 3 aprile 2020

Integrazione procedura di condivisione per i Progetti di Sviluppo - Linea 2 Invito 1°-2019 scadenza 9 aprile 2020

Per la presentazione dei Progetti di Sviluppo di cui alla Linea 2 dell’Invito 1°- 2019 in scadenza il 9 aprile p.v., la sottoscrizione dei verbali di condivisione può essere effettuata attraverso l’apposizione di firme digitali o di firme autografe restituite via mail su PDF.
Il capofila della costituenda ATI si farà carico di raccogliere e conservare solo le sottoscrizioni effettuate con firma autografa in originale.
Si precisa che, nel caso in cui la costituenda ATI non riuscisse a ricevere i verbali di condivisione firmati digitalmente o in modo autografo da uno o più dei soggetti interessati, perché temporaneamente sprovvisti di mezzi adeguati, gli stessi potranno esprimere la condivisione del progetto attraverso apposita mail individuale, rendendosi disponibili a perfezionare l’iter di firma non appena le ordinanze da covid-19 lo permetteranno.


Roma, 27 Marzo 2020

 
Archivio Inviti
Archivio Inviti
Archivio Gare
Archivio Gare
Libreria Voucher
Libreria Voucher
Area Riservata CDA
Area Lavoro